Come viene diagnosticata l’emofilia?

Se voi o il vostro bambino sembra avere un problema di sanguinamento, il medico vi chiederà i vostri anamnesi personale e familiare. Questo rivelerà se voi oi vostri familiari, comprese le donne e le ragazze, hanno problemi di sanguinamento. Tuttavia, alcune persone che hanno emofilia non hanno alcun recente storia familiare della malattia.

Voi o il vostro bambino anche dovrà probabilmente un esame fisico e gli esami del sangue per diagnosticare l’emofilia. Gli esami del sangue sono usati per scoprire

I risultati dei test mostreranno se si ha l’emofilia, che tipo di emofilia che hai, e quanto grave sia.

Emofilia A e B sono classificati come lieve, moderata, o grave, a seconda della quantità di fattore di coagulazione VIII o IX nel sangue.

La gravità dei sintomi può sovrapporsi tra le categorie. Ad esempio, alcune persone che hanno emofilia lieve possono avere problemi di sanguinamento quasi come spesso o come grave come alcune persone che hanno emofilia moderata.

emofilia grave può causare seri problemi di sanguinamento nei bambini. Così, i bambini che hanno emofilia grave di solito vengono diagnosticati durante il primo anno di vita. Le persone che hanno forme più lievi di emofilia non possono essere diagnosticati fino a quando sono adulti.

I problemi di sanguinamento di emofilia A e l’emofilia B sono gli stessi. Solo le analisi del sangue speciali possono dire quale tipo di disturbo voi o il vostro bambino ha. Sapendo che tipo è importante perché i trattamenti sono diversi.

Le donne incinte che sono noti vettori emofilia può avere la malattia diagnosticata nei loro bambini non ancora nati fin da 12 settimane nel loro gravidanze.

Le donne che sono portatori emofilia può anche avere “diagnosi preimpianto” per avere figli che non hanno l’emofilia.

Per questo processo, le donne hanno le loro uova rimossi e fecondati dallo sperma in laboratorio. Gli embrioni vengono poi testati per l’emofilia. Solo gli embrioni senza il disturbo vengono impiantati nel grembo materno.