ibritumomab tiuxetano

I decessi si sono verificati entro 24 ore dopo l’infusione rituximab, una componente essenziale del regime terapeutico ibritumomab tiuxetano. 1 2

Gli infortuni mortali sono stati associati con ipossia, infiltrati polmonari, ARDS, MI, fibrillazione ventricolare, o shock cardiogeno. 1

Circa l’80% delle reazioni fatali si è verificato con l’infusione iniziale di rituximab. 1 4

Se gravi effetti correlati all’infusione si sviluppano, interrompere immediatamente rituximab e ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 (Vedere Effetti correlate all’infusione sotto Precauzioni.)

La maggior parte dei pazienti che hanno ricevuto l’ibritumomab tiuxetano regime terapeutico sviluppano citopenia prolungati e gravi. 1

Non usare in pazienti con linfoma coinvolgimento osseo ≥25% e / o con ridotta riserva midollare. 1 (Vedi ematologiche effetti sotto Precauzioni.)

Gravi reazioni, talvolta fatali, cutanee e mucocutanee segnalati. 1 11 (Vedi gravi reazioni cutanee e mucocutanee sotto Precauzioni.)

In caso di gravi reazioni cutanee o mucocutanee, interrompere l’ibritumomab tiuxetano regime terapeutico. 1 11

Dosaggio di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano non deve superare i 32 MCI. 1

agente radioimmunoterapico; un murino antigene anti-umano CD20 anticorpo monoclonale (coniugato con l’agente chelante tiuxetano) che chela prontamente i radioisotopi indio 111 e ittrio 90. 1 2 3 5 7

Parte di un regime terapeutico specifico (ibritumomab tiuxetano regime terapeutico) per il trattamento del recidivato o refrattario di basso grado o linfoma non-Hodgkin follicolare a cellule B (NHL) (designato farmaco orfano dalla FDA per questo uso). 1 2 12 18 Sicurezza ed efficacia non valutato in pazienti con ≥25% coinvolgimento del midollo osseo da linfoma e / o riserva ridotta midollo osseo (per esempio, precedenti terapie mieloablativi, prima radioterapia esterna al> 25% del midollo osseo attivo, conta dei neutrofili < 1500 / mm 3). 1 5 Ibritumomab tiuxetano regime terapeutico utilizzato anche per il trattamento di consolidamento di nuova diagnosi NHL follicolare nei pazienti che hanno raggiunto risposta parziale o completa alla chemioterapia di induzione di prima linea. 1 17 Sicurezza ed efficacia non valutato in pazienti con ≥25% coinvolgimento del midollo osseo da linfoma e / o riserva ridotta midollo osseo (per esempio, precedenti terapie mieloablativi, prima radioterapia esterna al> 25% del midollo osseo attivo, conta piastrinica <150.000 / mm 3). 1 Consultare i riferimenti specializzati per le procedure per la corretta manipolazione e smaltimento dei farmaci antineoplastici. Solo il personale clinico qualificati esperti nell'uso sicuro e la manipolazione dei radionuclidi. 7 15 Il regime terapeutico tiuxetano è destinato all'uso in un unico ciclo di trattamento. 1 Regimen (somministrato in 2 fasi) è costituito da 2 dosi basse di rituximab e di una dose terapeutica di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 2 3 5 7 Valutazione Biodistribuzione (somministrazione di una dose di imaging di indio In tiuxetano 111 ibritumomab seguito da 2 o 3 scansioni del corpo intero), in precedenza richiesto dopo la prima dose di rituximab, non è più necessaria come parte del regime. 16 19 Per ridurre al minimo il rischio di reazioni correlate all'infusione, amministrare premedicazione orale con paracetamolo (650 mg) e un antistaminico (ad esempio, difenidramina [50 mg]) prima di ogni infusione di Rituximab. 1 4 Quando viene utilizzato come terapia di consolidamento, avviare ibritumomab tiuxetano regime terapeutico quando la conta piastrinica sono ≥150,000 / mm 3, tra 6-12 settimane dopo l'ultima dose di chemioterapia di induzione di prima linea. 1 La distribuzione è limitato. 2 (vedi Preparati.) Per informazioni sulla compatibilità soluzione, vedere Compatibilità sotto di stabilità. Somministrare rituximab per infusione IV; Rituximab deve essere diluito prima dell'infusione IV. 1 4 Non somministrare per iniezione endovenosa rapida (ad esempio, IV push o bolo). 1 Consultare l'etichetta del produttore per ulteriori informazioni sulla ricostituzione e la somministrazione di rituximab. 1 Somministrare ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano da IV iniezione lenta (oltre 10 minuti). 1 5 7 Un filtro a basso legame proteico 0,22-MCM dovrebbe essere in linea tra la siringa e la porta di infusione prima dell'iniezione di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 Dopo l'iniezione, la linea filo con almeno 10 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. 1 Osservare le precauzioni standard per evitare lo stravaso di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano (ad esempio, stabilire la linea IV a flusso libero prima della somministrazione, garantire un adeguato ritorno del sangue al momento ago aspirato). 1 16 monitorare attentamente sito di infusione per i segni di stravaso (ad esempio, gonfiore, dolore, disagio); Se appaiono manifestazioni di stravaso, interrompere immediatamente l'infusione, riavviare l'infusione in un altro arto, e consultare responsabile della sicurezza di radiazioni. 1 2 16 Trattamento specifico per l'ittrio Y 90 ibritumomab reazioni stravaso tiuxetano indotte non pienamente determinato; tuttavia, il produttore afferma che le raccomandazioni per il trattamento di stravaso di agenti chemioterapici vescicanti (ad esempio, riscaldamento zona interessata per aumentare il flusso di sangue e accelera la clearance della droga, lo spostamento zona colpita più volte per aumentare il flusso di sangue, con soluzione salina per aumentare il volume in cui radionuclidi è distribuita per ridurre assorbita dose di radiazioni, utilizzando dimetilsolfossido [DMSO] o altri spazzini radicali liberi, la liposuzione, l'asportazione chirurgica e l'innesto [in particolare dopo la prova di necrosi]) può anche applicarsi a radiofarmaci. 16 Ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano può essere normalmente somministrato a livello ambulatoriale. 1 2 7 Presumibilmente basso rischio di esposizione a radiazioni in operatori sanitari, i membri della famiglia, e altri contatti personali stretti. 2 7 precauzioni standard per ridurre il rischio di esposizione alle radiazioni non necessarie; 2 Tuttavia, alcuni medici raccomandano seguenti precauzioni universali per ridurre al minimo l'esposizione al sangue e altri fluidi corporei (ad esempio, la saliva, urina, feci). 7 Consultare l'etichetta del produttore per informazioni dettagliate sulla preparazione di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 Rituximab passo 1: Somministrare al tasso iniziale di 50 mg / ora. 1 Se non si verificano reazioni all'infusione, aumentare la velocità di infusione a 50 mg con incrementi / ora ogni 30 minuti, a una velocità massima di 400 mg / ora. 1 Se gravi eventi correlati all'infusione si sviluppano, interrompere immediatamente l'infusione di rituximab e interrompere l'ibritumomab tiuxetano regime terapeutico. 1 Se meno gravi eventi correlati all'infusione si sviluppano, ridurre la velocità di infusione o interrompere temporaneamente l'infusione; quando i sintomi migliorano, riprendere l'infusione a metà rate precedente. 1 Rituximab Fase 2: Se nessun evento da infusione si è verificata durante la fase 1, amministrare con una velocità iniziale di 100 mg / ora. velocità di infusione 1 Aumento con incrementi di 100 mg / ora ogni 30 minuti, a una velocità massima di 400 mg / ora come tollerate. 1 Se gli eventi correlati all'infusione si sono verificate durante la fase 1, amministrare con una velocità iniziale di 50 mg / ora. 1 Aumento velocità di infusione con incrementi di 50 mg / ora ogni 30 minuti, a una velocità massima di 400 mg / ora. 1 Ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano: Somministrare più di 10 minuti. 1 Disponibile come ibritumomab tiuxetano; dosaggio, espresse in termini di ibritumomab tiuxetano. 1 Fase 1 (giorno 1): 250 mg / m 2 rituximab. 1 (Vedi velocità di somministrazione sotto Dosaggio e somministrazione). Fase 2 (giorno 7, 8 o 9): Un secondo 250 mg / m 2 dose di rituximab, poi (entro 4 ore) 0,4 mCi / kg di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano (per i pazienti con conta piastrinica ≥150,000 / mm 3 ) o 0,3 mCi / kg di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano (per i pazienti con conta piastrinica di 100,000-149,000 / mm 3). 1 2 5 Fase 1 (giorno 1): 250 mg / m 2 rituximab. 1 (Vedi velocità di somministrazione sotto Dosaggio e somministrazione). Fase 2 (giorni 7, 8, o 9): Un secondo 250 mg / m 2 dose di rituximab, poi (entro 4 ore) 0,4 mCi / kg di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano (per i pazienti con conta piastrinica ≥150,000 / mm 3 ). 1 Ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano: massimo 32 mCi indipendentemente dal peso del paziente. 1 5 Non sono richieste particolari raccomandazioni sul dosaggio della popolazione in questo momento. 1 (Vedi Uso geriatrica sotto Precauzioni.) Controindicazioni note. 1 Rischio di gravi effetti correlati all'infusione potenzialmente fatali associati con infusione di rituximab. 1 L'insorgenza della maggior parte delle reazioni gravi tra 30-120 minuti dopo l'inizio prima infusione rituximab; 1 4 decessi segnalati entro 24 ore dall'infusione. 1 (Vedi Boxed Warning). Se gravi effetti correlati all'infusione (ad esempio, orticaria, ipotensione, angioedema, ipossia, broncospasmo, infiltrati polmonari, ARDS, MI, fibrillazione ventricolare, shock cardiogeno) sviluppano, interrompere immediatamente rituximab e ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 4 Per reazioni meno gravi, temporaneamente lento o interrompere l'infusione rituximab; se i sintomi migliorano, continuare a metà del tasso precedente. 1 (Vedi velocità di somministrazione sotto Dosaggio e somministrazione). Monitorare attentamente per stravaso durante l'infusione di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 16 Se segni o manifestazioni di stravaso (ad esempio, gonfiore, dolore, disagio) si verificano, interrompere immediatamente l'infusione e riavviare in un altro arto. 1 (Vedi ibritumomab tiuxetano Amministrazione sotto Dosaggio e somministrazione). Citopenia (ad esempio, trombocitopenia, neutropenia, anemia) con ritardato inizio e la durata prolungata, un po 'complicato da emorragia e le infezioni gravi, considerati gli effetti avversi gravi più comuni associati con il regime. 1 trombocitopenia e neutropenia grave si verificano più frequentemente nei pazienti con trombocitopenia lieve al basale (conta piastrinica di 100,000-149,000 / mm3) rispetto a quelli con normale conta piastrinica al basale (≥150,000 / mm 3). 1 Il tempo mediano al nadir, conta delle piastrine, o concentrazione di emoglobina era 61-62, 49-53, o 68-69 giorni, rispettivamente. 1 La durata mediana della citopenia era 22-35 giorni, e il tempo mediano di ANC o recupero conta piastrinica era 12-15 giorni. 1 Possibili grave citopenia prolungata (> 12 settimane dopo il trattamento). 1

Filgrastim, eritropoietina, trasfusioni di piastrine, o trasfusioni di globuli rossi necessari in alcuni pazienti. 1 2 6

Monitor per manifestazioni di citopenie e delle loro complicanze (ad esempio, neutropenia febbrile, emorragia) per un massimo di 3 mesi dopo il completamento della terapia. 1 (Vedi Ematologiche monitoraggio sotto Precauzioni.) Evitare l’uso di farmaci che interferiscono con la funzione piastrinica o della coagulazione. 1 (Vedi farmaci specifici sotto interazioni.)

Non usare in pazienti con linfoma coinvolgimento osseo ≥25% e / o con ridotta riserva midollare. 1 (Vedi linfoma non-Hodgkin in Usi.)

Grave, a volte fatale, eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, dermatite bollosa e dermatite esfoliativa segnalato. 1 11 Il tempo di insorgenza era variabile, che vanno da pochi giorni a 4 mesi dopo la terapia di completamento. 1

interrompere la terapia in pazienti che presentano una reazione cutanea o mucocutanea grave. 1

Quando utilizzato in regime terapeutico con rituximab, prendere in considerazione le precauzioni, le precauzioni e le controindicazioni associate a rituximab. 1

In un Registro di sistema di post-marketing progettato per raccogliere le immagini di biodistribuzione e altre informazioni nei casi segnalati di biodistribuzione alterato, 12 dei 953 pazienti (1,3%) come riferito ha avuto biodistribuzione alterato. 1

Sindrome mielodisplastica (MDS) e / o leucemia mieloide acuta (AML) segnalati. 1 2 6

Tra i pazienti con NHL recidivato o refrattario, il tempo mediano alla diagnosi di SMD o leucemia mieloide acuta dopo il trattamento è stato di 1,9 anni; incidenza aumenta cumulativi con più di follow-up. 1 multiple anomalie citogenetiche segnalati, più comunemente coinvolgono cromosomi 5 e / o 7. 1 rischio di sviluppo di SMD / LMA non associato al numero di trattamenti precedenti. 1 14

Tra i pazienti con nuova diagnosi di NHL hanno ricevuto i dosaggi come terapia di consolidamento, AML è stata diagnosticata entro 3 anni dopo il trattamento. 1

Ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano può causare danni al feto. 1 evitare la gravidanza durante la terapia e per almeno 12 mesi dopo il completamento della terapia. 1 2 Se usato durante la gravidanza o se il paziente rimane incinta, Apprise di potenziale pericolo fetale. 1 (Vedere Indicazioni per i pazienti.)

Monitorare attentamente i pazienti per manifestazioni di stravaso (ad esempio, gonfiore, dolore, disagio) durante l’infusione di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 Se le manifestazioni di stravaso appaiono, interrompere immediatamente l’infusione, riavviare l’infusione in un altro arto, e consultare responsabile della sicurezza di radiazioni. 1 2 16 (Vedi ibritumomab tiuxetano Amministrazione sotto Dosaggio e somministrazione).

A seguito del completamento della terapia, il monitoraggio e CBC conta piastrinica settimanale fino a quando i livelli tornano normali o come clinicamente indicato. 1 2 monitor per manifestazioni di citopenie e delle loro complicanze (ad esempio, neutropenia febbrile, emorragia) per un massimo di 3 mesi dopo il completamento della terapia. 1 monitoraggio di laboratorio più frequente per trombocitopenia raccomandato nei pazienti in trattamento con anticoagulanti o farmaci che agiscono sulla funzione piastrinica. 1 (Vedi farmaci specifici sotto interazioni.)

Contenuto del kit tiuxetano non sono radioattivi. 1 Tuttavia, impiegare le buone pratiche di sicurezza radiazioni istituzionali e le procedure di gestione del paziente durante e dopo la radiomarcatura di ibritumomab tiuxetano con ittrio-90 per ridurre al minimo l’esposizione dei pazienti e del personale medico alle radiazioni. 1

Poiché l’ibritumomab tiuxetano regime terapeutico contenente albumina umana, i preparativi comportano un rischio estremamente remoto per la trasmissione di malattie virali o la malattia di Creutzfeldt-Jakob. 1 Nessun caso di trasmissione di malattie virali o malattia di Creutzfeldt-Jakob riportati con albumina umana. 1

(Ad esempio, infezioni del tratto urinario, neutropenia febbrile, sepsi, polmonite, cellulite, colite, diarrea, osteomielite, infezioni del tratto respiratorio superiore) o grave (ad esempio, la sepsi, empiema, polmonite, neutropenia febbrile, febbre, stent- biliare infezioni pericolose per la vita colangite associato) riportati in pazienti con NHL recidivato o refrattario; possono verificarsi fino a 4 anni dopo il completamento della terapia. 1 2

Grado infezione 3-4 (per esempio, la sepsi neutropenica, bronchite, catetere sepsi, diverticolite, infezione da herpes zoster, influenza, infezioni del tratto respiratorio inferiore, sinusite, infezione del tratto respiratorio superiore) ha riportato in pazienti con nuova diagnosi di NHL hanno ricevuto i dosaggi come terapia di consolidamento. 1

anticorpo positivo umano murina (HAMA) o risposte anticorpali antichimerici umano (HACA) rilevati seguente regime terapeutico tiuxetano. 1 2 3 6 risposte HAMA / HACA sviluppano di rado, sono in genere transitori, e non aumentano con il tempo. 1

Categoria D. 1 (Vedi fetale / neonatale morbilità e mortalità sotto Precauzioni.)

Poiché le IgG umane è distribuito nel latte materno, produttore dichiara ibritumomab ci si aspetterebbe di essere presenti nel latte umano. 1 infermieristico interrompere o non somministrare regime. 1

La sicurezza e l’efficacia non stabilite nei bambini <18 anni di età. 1 2 Non ci sono differenze complessive rispetto ai giovani adulti, ma una maggiore sensibilità non può essere esclusa. 1 Non somministrare ibritumomab tiuxetano regime terapeutico per i pazienti con insufficienza ematologica. 1 2 (Vedi ematologiche effetti sotto Precauzioni.) Citopenie (ad esempio, trombocitopenia, 1 2 9 neutropenia, 1 2 9 anemia 1 2 9), affaticamento, 1 nasofaringite, 1 nausea, 1 2 7 9 dolore addominale, 1 2 7 9 astenia, 1 2 7 9 tosse, 1 2 9 diarrea, piressia 1. 1 Nessuna interazione formale di droga studi fino ad oggi. 1 Droga Interazione Commenti Anticoagulanti Possibile aumento del rischio di trombocitopenia, sanguinamento, ed emorragia 15 Evitare l'uso dopo la somministrazione di ibritumomab tiuxetano regime terapeutico; se l'uso non può essere evitato, monitoraggio di laboratorio più frequente per trombocitopenia consigliata 1 I farmaci che influenzano la funzione piastrinica Possibile aumento del rischio di trombocitopenia, sanguinamento, ed emorragia 15 Evitare l'uso dopo la somministrazione di ibritumomab tiuxetano regime terapeutico; se l'uso non può essere evitato, monitoraggio di laboratorio più frequente per trombocitopenia consigliata 1 fattori di crescita ematopoietici biodistribuzione Altered di ibritumomab (maggiore assorbimento nel midollo osseo) può verificarsi a causa di una maggiore attività osseo da recente somministrazione di fattori di crescita ematopoietici 1 Negli studi clinici, l'uso di fattori di crescita è stato vietato 2 settimane prima di iniziare il regime di 1 vaccini Sicurezza di immunizzazione con vaccini con virus vivi dopo la terapia non studiata 1 Capacità dei pazienti trattati con ibritumomab tiuxetano regime terapeutico per generare una risposta immunitaria a qualsiasi vaccino non studiata 1 Non somministrare vaccini virali vivi per 12 mesi dopo l'ibritumomab tiuxetano regime terapeutico 1 numero medio di cellule B circolanti scende a 0 (intervallo: 0-1084 cellule / mm 3) a 4 settimane dopo il trattamento. 1 Binding osservato su cellule linfoidi del midollo osseo, linfonodi, timo, polpa rossa e bianca della milza, follicoli linfoidi del tonsille, e noduli linfoidi di altri organi (ad esempio, grandi e piccoli intestini). 1 2 IgG umane distribuito nel latte. 1 ibritumomab tiuxetano prevede di distribuire nel latte. 1 Circa il 7,2% della dose iniettata di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano è escreto nelle urine entro 7 giorni. 1 2 7 Ittrio 90: emivita fisica è 64,1 ore (2,67 giorni). 1 media effettiva emivita nel sangue è di 30 ore; area sotto la frazione di curva di attività a tempo iniettata nel sangue è di 39 ore. 1 Ibritumomab tiuxetano Kit: 2-8 ° C; non congelare. 1 Ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano: 2-8 ° C fino al momento dell'uso. 1 Somministrare entro 8 ore dalla radiomarcatura. 1 Per informazioni sulle interazioni sistemici derivanti dall'uso concomitante, vedere le interazioni. Compatibile Acetato di sodio Cloruro di sodio 0,9% Ibritumomab tiuxetano radiomarcato con ittrio-90 (ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano) viene utilizzato per radioimmunoterapia. 1 2 3 5 7 Ibritumomab lega in modo specifico per l'antigene CD20 (espresso in normali pre-B e mature linfociti B e sostanzialmente tutti i linfomi a cellule B non-Hodgkin), 1 2 innescando l'apoptosi delle cellule B normali e neoplastiche attraverso la citotossicità complemento-dipendente e cellulare anticorpo-dipendente citotossicità mediata. 1 2 Ittrio 90 responsabili per l'effetto citotossico primario di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano; induce danno cellulare formando radicali liberi nelle cellule bersaglio e vicini. 1 2 numero medio di cellule B circolanti scende a 0 (intervallo: 0-1084 cellule / mm 3) a 4 settimane dopo il completamento della terapia. 1 Il recupero delle cellule B inizia a circa 3 mesi; i livelli mediani di cellule B tornano alla normalità da 9 mesi. 1 2 concentrazioni sieriche mediani dei IgG e IgA rimangono nel range di normalità per tutto il periodo di deplezione delle cellule B; mediana concentrazioni sieriche di IgM scendere al di sotto dei valori normali, ma ritorno alla normalità per 6 mesi dopo il trattamento. 1 Rischio di reazioni rituximab-related. 1 importanza di prendere premedicazioni come prescritto e informare un medico se si verificano reazioni da infusione gravi. 1 Rischio di citopenie (ad esempio, trombocitopenia, neutropenia, anemia). 1 L'importanza di riferire a un medico eventuali segni o sintomi di citopenia (ad esempio, sanguinamento, ecchimosi, petecchie o porpora, pallore, debolezza, affaticamento, infezione, piressia). 1 Importanza di evitare farmaci che interferiscono con la funzione piastrinica, a meno che diretto da un medico. 1 Rischio di cutanea grave o reazione mucocutanea. 1 L'importanza di cercare immediatamente un medico se l'eruzione cutanea diffusa, bolle o desquamazione della pelle o mucosa orale si sviluppa. 1 11 L'importanza di non ricevere vaccini virali vivi per 12 mesi dopo il completamento della terapia. 1 L'importanza delle donne informando i clinici immediatamente se sono o sta pianificando una gravidanza o intenzione di allattare. 1 Necessità di donne che consigliano di utilizzare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento e per almeno 12 mesi dopo il completamento della terapia. 1 La necessità di consigliare le donne in gravidanza di rischio per il feto. 1 Importanza della sospensione di cura durante e dopo la terapia. 1 Importanza della consulenza familiari e contatti stretti da seguire precauzioni standard per ridurre al minimo l'esposizione al sangue e altri fluidi corporei (ad esempio, la saliva, urina, feci). 2 7 Importanza di informare i medici di terapia esistente o prevista, tra prescrizione e farmaci da banco (ad esempio, i vaccini virali vivi, i farmaci che interferiscono con la funzione piastrinica o della coagulazione) e integratori alimentari o di erbe, nonché eventuali malattie concomitanti. 1 (vedere Interazioni). Importanza di informare i pazienti di altre importanti informazioni di precauzione. (Vedere Precauzioni). Eccipienti in preparati farmaci disponibili in commercio possono avere effetti clinicamente importanti in alcuni individui; consultare l'etichettatura dei prodotti specifici per i dettagli. Si prega di fare riferimento alla ASHP scarsità della droga Resource Center per informazioni sulla carenza di uno o più di questi preparati. La distribuzione è limitato a medici e strutture qualificato e adeguatamente attrezzati licenza per gestire radionuclidi (ad esempio, le farmacie nucleari); il regime non è disponibile tramite farmacie comunali. 2 Ibritumomab tiuxetano è disponibile in commercio sotto forma di kit che contiene tutti gli ingredienti necessari non radioattivi per preparare una singola dose di ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano. 1 ittrio soluzione sterile 90 cloruro viene spedito direttamente dal fornitore quando il ittrio Y 90 ibritumomab tiuxetano (Y-90 Zevalin) Kit è ordinato. 1 Rituximab deve essere ordinato separatamente. 1 Itinerari Forme di dosaggio Punti di forza Marchi fabbricante Parenterale Kit 1 flacone, 3,2 mg / 2 ml, iniezione, per la preparazione di prodotti farmaceutici radioattivo, ibritumomab tiuxetano (Zevalin, senza conservanti) 1 flacone, 50 mm / 2 ml (Sodium Acetate Injection) 1 flacone (Formulazione tampone di iniezione; con l'albumina) 1 flacone (Reazione Vial, sterile e vuoto) Y-90 Zevalin (disponibile con etichette di identificazione 4) Spettro AHFS DI Essentials. , Revisioni 2 luglio 2012 selezionati. 1. Spectrum Pharmaceuticals, Inc. Zevalin (ibritumomab tiuxetano) iniezione informazioni di prescrizione. Irvine, CA; 2011 Novembre 2. IDEC Pharmaceuticals, San Diego, CA: Comunicazione personale. 3. Witzig TE. Radioimmunoterapia per i pazienti con recidiva a cellule B linfoma non-Hodgkin. Cancer Chemother Pharmacol. 2001; 48 (Suppl 1): S91-5. [PubMed 11587375] 4. Biogen Idec / Genentech, Inc. Rituxan (Rituximab) informazioni di prescrizione. San Diego / South San Francisco, CA; 2007 21 febbraio. 5. Wiseman GA, Bianco CA, Sparks RB et al. Biodistribuzione e dosimetria i risultati di una fase III, prospettico randomizzato controllato di Zevalin radioimmunoterapia a basso grado, follicolare o linfoma non-Hodgkin a cellule B trasformate di. Crit Rev Oncol Hematol. 2001; 39: 181-94. [PubMed 11418315] 6. Maung K, D'Orazio AI. 6 ° Incontro Europeo Hematology Association. Francoforte, Germania. 21-24 giugno, 2001. Clin linfoma. 2001; 2: 74-9. [PubMed 11712544] 7. Wagner HN Jr, Wiseman GA, Marcus CS et al. le linee guida di amministrazione per radioimmunoterapia del linfoma non-Hodgkin con 90 Y marcato anti-CD20 anticorpo monoclonale. J Med Nucl. 2002; 43: 267-72. [IDIS 476756] [PubMed 11.850.494] 8. Witzig TE, Flinn IW, Gordon LI et al. Il trattamento con ibritumomab tiuxetano radioimmunoterapia in pazienti con linfoma non-Hodgkin follicolare refrattario al rituximab di. J Clin Oncol. 2002; 20: 3262-9. [PubMed 12149300] 9. Witzig TE, Gordon LI, Cabanillas F et al. studio controllato randomizzato di ittrio-90-marcato ibritumomab tiuxetano radioimmunoterapia contro l'immunoterapia rituximab in pazienti con recidiva o refrattario di basso grado, follicolare o linfoma non-Hodgkin a cellule B trasformate di. J Clin Oncol. 2002; 20: 2453-63. [IDIS 486.286] [PubMed 12.011.122] 10. Wiseman GA, Gordon LI, Multani PS et al. Ibritumomab tiuxetano radioimmunoterapia per i pazienti recidivo o refrattario non-Hodgkin con trombocitopenia lieve: una fase II trial multicentrico. Sangue. 2002; 99: 4336-42. [PubMed 12036859] 11. Kooijmans-Coutinho M. Caro sanitario lettera professionale per quanto riguarda cutanee gravi o reazioni mucocutanee associate a Zevalin. Cambridge, MA: Biogen Idec; 2005 sito ottobre da FDA. 12. Anon. Farmaci di scelta per il cancro. Trattare Guidel Med Lett. 2003; 1: 41-52. 13. Witzig TE, Molina A, Gordon LI et al. risposte a lungo termine nei pazienti con cellule B linfoma non-Hodgkin ricorrente o refrattario trattati con ittrio-90 ibritumomab tiuxetano. Cancro. 2007; 109: 1804-1810. [PubMed 17380530] 14. Cell Therapeutics, Seattle, WA: Comunicazione personale. 15. Biogen Idec. Zevalin (ibritumomab tiuxetano) iniezione di prescrizione di informazioni. Cambridge, MA; 2007 Gennaio 16. Spectrum Pharmaceuticals, Inc., Irvine, CA: Comunicazione personale. 17. Morschhauser F, J Radford, Van Hoof A et al. Studio di Fase III della terapia di consolidamento con ittrio-90-ibritumomab tiuxetano rispetto a nessuna terapia aggiuntiva dopo la prima remissione in avanzato linfoma follicolare. J Clin Oncol. 2008; 26: 5156-64. [PubMed 18854568] 18. Food and Drug Administration. designazioni orfani ai sensi della Sezione 526 della Food and Cosmetic Act federale così come modificato dal Orphan Drug Act (P.L. 97-414). Rockville, MD. Dal sito della FDA. 19. Food and Drug Administration. approvazione BLA supplementare. Rockville, MD. 2011 Nov 18. Dal sito della FDA.